• info@ludendodocere.it
  • +393338484662
  • Chi siamo
  • Contatti
  • Cookies & Privacy
  • FAQ
  • Termini e condizioni
  • Senet

    Senet
    Il Senet è un gioco egiziano ed è uno dei più antichi al mondo di cui si abbia notizia certa grazie alle registrazioni risalenti alla I dinastia, datate intorno al 3300 a.C. e ne sono stati trovati molti esemplari in varie tombe egizie, inclusa la tomba di Tutankhamon.

    Scopo del gioco: Lo scopo del gioco è una corsa in cui tutti i pezzi devono uscire dal tabellone prima degli avversari. Le regole originali del gioco sono sconosciute, ma sono state sviluppate alcune diverse ricostruzioni basate su disegni di tombe, frammenti di iscrizioni e disegni geroglifici sul tabellone stesso.

    €80

    Gioco Egizio

    Numero di giocatori: 2
    Durata: 30-40 minuti
    Materiali: Legno, pasta vitrea
    Misure: cm 33 x 9 x 16 

     Compralo su eBay

     Compralo su Etsy


     

    Un po' di storia
    La sua diffusione, nel mondo antico, fu tale che il Senet venne giocato non solo in Egitto, ma anche in altri paesi dell’Oriente e del Mediterraneo, come Israele, Libano e Cipro, dove sono stati trovati molti esemplari.

    Il Senet è un gioco di percorso che rappresenta il pericoloso viaggio dell’Anima nell’oltretomba egizio, la Duat.

    Giocato inizialmente a scopo religioso da sacerdoti e Faraoni, a partire dal 1500 a.C. iniziò a essere giocato da tutti; citato nelle Teogonie e nel Libro dei Morti si credeva che fosse stato inventato dal Dio Thot e che le partite potessero presagire la sorte dell’anima nell’aldilà. Famosa è anche l’immagine della regina Nefertari che gioca a Senet contro un invisibile avversario.

    Nell'introduzione al capitolo 17 del Libro dei Morti, il Senet è descritto come una delle occupazioni del defunto nell'aldilà e la vignetta che accompagna il capitolo lo rappresenta, spesso in compagnia della moglie, seduto alla scacchiera, ma senza avversari. Come tante altre attività attribuite alla prossima vita, anche giocare a Senet era qualcosa che il defunto aveva fatto durante la sua vita terrena.

    A conferma della sua lunga storia, è stato rappresentato in alcune scene raffigurate sulle pareti delle tombe dell’Antico Regno, mille anni prima di Tutankhamon, a volte in associazione con musica e altri tipi di intrattenimento.

    A giudicare dal numero di esemplari ritrovati nella tomba di Tutankhamon, quattro in tutto, il gioco doveva essere uno dei suoi passatempi preferiti. Le tavole variano per dimensioni da un set in miniatura al più grande ed elegante.

    Benché la maggior parte dei reperti scovati nelle tombe sia di solito in ceramica e legno, il reperto più antico ritrovato è una tavoletta di terracotta rinvenuta in un cimitero a El-Mahasna, risalente al 3300 a.C., oggi conservata a Bruxelles.

    Nonostante l’enorme diffusione di questo gioco, le regole non sono mai state scoperte e quelle che usiamo oggi giorno sono il frutto della ricostruzione degli archeologi, in particolare di Timothy Kendall e R. C. Bell.

    Order Now?

    We Accept:  

    0 Recensioni:

    Posta la tua recensione:

    Carrello/Shopping cart



    Subtotale / Sub Total:
    Sconti / Discount:
    Spedizione / Shipping:
    Totale / Grand Total:


    Svuota carrello
    Empty Cart